Condizioni d’uso della casa d’aste di Diablo III

CASA D'ASTE EUROPEA A DENARO REALE PER DIABLO® III

AVVISO: sia la casa d’asta a monete d’oro che quella a denaro reale di Diablo III saranno chiuse definitivamente il 18 marzo 2014. Per maggiori informazioni visita diablo3.com

Ultima revisione: 8 marzo 2013

CONDIZIONI D'USO

Il presente Accordo sulle Condizioni d'uso (d'ora in poi: "CdU della Casa d'aste") contiene le regole per l'utilizzo della Casa d'aste europea a denaro reale di Diablo® III, (d'ora in poi: "Casa d'aste"), la quale contiene beni realizzati da Blizzard Entertainment, Inc. ("Blizzard Inc."), che permettono di accedere alle Case d'aste attraverso l'interfaccia del gioco interattivo Diablo® III sviluppato da Blizzard Inc. oltre che tramite portali web e applicazioni per dispositivi mobili sviluppate da Blizzard Inc. CLICCANDO SUL PULSANTE "ACCETTO" IN FONDO ALLA PAGINA O USANDO LA CASA D'ASTE, L'UTENTE DICHIARA DI AVER LETTO E ACCETTATO LE PRESENTI CDU DELLA CASA D'ASTE e di avere almeno 18 anni o di avere ottenuto il permesso dai propri genitori o tutori di sottoscrivere questo contratto.

Qualora l'Utente abbia acquistato una licenza all'utilizzo del gioco interattivo Diablo® III di Blizzard Inc., (d'ora in poi: "Diablo III") e risieda in uno dei paesi elencati qui, che Blizzard Inc. supporta tramite il suo Ufficio Europeo, la licenza per utilizzare la Casa d'aste gli verrà fornita da Blizzard Entertainment SAS, 145 rue Yves Le Coz, 78000 Versailles, Francia (d'ora in poi: "Blizzard" o "noi"), sua controparte ai fini del presente documento e di tutti i pagamenti ed eventuali tariffe descritti nella Sezione 7 delle presenti CdU della Casa d'aste. La licenza a utilizzare i beni virtuali di Diablo III (d'ora in poi: "Bottino") acquistati e/o venduti tramite la Casa d'aste viene acquistata da e/o venduta a un altro giocatore, il quale sarà la controparte di quella cessione di licenza. Tutti i pagamenti verranno tuttavia corrisposti a e da Blizzard.

La Casa d'aste viene fornita all'interno del Servizio Battle.net. Con il presente riferimento, le Condizioni d'uso di Battle.net (d'ora in poi: "CdU di BNET") si intendono incorporate in questo documento. In caso di disputa tra una norma delle CdU della Casa d'aste e una norma delle CdU di BNET, prevale la norma delle CdU della Casa d'aste.

Se l'Utente ha acquistato una versione digitale di Diablo III, la Casa d'aste potrebbe risultargli non accessibile fino a tre (3) giorni dopo il download e l'installazione di Diablo III sul computer.

  1. 1. Idoneità. Per usare la Casa d'aste, è necessario:
    1. A. essere una persona fisica e risiedere in uno dei paesi elencati alla pagina http://eu.battle.net/support/it/article/5200052, che Blizzard Inc. supporta tramite il suo Ufficio Europeo;
    2. B. avere almeno 18 anni o avere ottenuto il permesso dei propri genitori o tutori di sottoscrivere questo contratto;
    3. C. aver acquistato una licenza di Diablo III valida;
    4. D. avere un account Battle.net in regola e
    5. E. aver accettato le CdU della Casa d'aste, le CdU di BNET e l'Accordo di licenza per l'Utente finale di Diablo III;
    6. F. abbinare un Authenticator all’account Battle.net nel caso si desideri usare il saldo Battle.net associato all’account Battle.net ("Saldo Battle.net") per acquistare un Bottino o ricevere i proventi della vendita di un Bottino sul Saldo Battle.net. È possibile scaricare il Blizzard Authenticator per dispositivi mobili all’indirizzo https://eu.battle.net/account/support/mobile-auth-download.html o acquistare un Blizzard Authenticator all’indirizzo http://eu.blizzard.com/store/search.xml?q=authenticator.
  2. 2. La Casa d'aste.
    1. A. La Casa d'aste permette di acquistare da e vendere ad altri giocatori licenze per utilizzare Bottini.
    2. B. Quando si acquista da un altro giocatore la licenza per utilizzare un Bottino, l'obbligo a pagare il prezzo d'acquisto sarà solo nei confronti di Blizzard, e quando si vende a un altro giocatore la licenza ad utilizzare un Bottino, ogni pretesa al pagamento del prezzo di vendita (definito anche come "ricavato della vendita", sempre in seguito a detrazione di ogni tipo di imposta applicabile) può essere solo nei confronti di Blizzard. Di conseguenza, l'Utente non è obbligato a pagare né può avere alcuna pretesa nei confronti di altri giocatori e gli sarà irrilevante se e quando avvengano i pagamenti tra Blizzard e l'altro giocatore.
    3. C. Nei limiti delle norme applicabili, Blizzard si riserva il diritto di cambiare e/o modificare la Casa d'aste (compresi, senza alcuna limitazione, ogni suo aspetto, caratteristica e funzione) nel caso lo ritenga utile o necessario per migliorare l'esperienza di gioco, proteggere i giocatori o fornire nuovi servizi. La Casa d'aste è un servizio online e Blizzard si riserva il diritto di sospenderlo temporaneamente per operazioni di manutenzione, prova, sostituzione o riparazione dell'attrezzatura utilizzata per la Casa d'aste, oltre che per interruzioni di trasmissione o per qualsiasi altra esigenza operativa.
    4. D. Sempre nei limiti delle norme applicabili, Blizzard ha il diritto di far applicare le presenti CdU della Casa d'aste a sua assoluta ed esclusiva discrezione.
  3. 3. Valute nella Casa d'aste.
    1. A. Blizzard permette di acquistare e vendere licenze per l'utilizzo di Bottini in diverse Case d'aste europee. Lo stesso Bottino può essere messo in vendita solo su una Casa d'aste europea alla volta.
    2. B. In ciascuna Casa d'aste si utilizza una determinata valuta. I pagamenti effettuati su una Casa d'aste per l'acquisto di una licenza per utilizzare un Bottino dovranno essere corrisposti nella valuta usata in quella Casa d'aste. Per esempio, se si decide di comprare o vendere licenze per utilizzare Bottini nella Casa d'aste europea in euro, sarà possibile rilanciare un'offerta solo in euro e, nel caso di vincita, il pagamento dovrà essere effettuato in euro. Il venditore della licenza sarà pagato in euro.
    3. C. L'Utente deve essere in grado di pagare per la licenza per utilizzare un Bottino che ha vinto all'asta. Se si paga la licenza per utilizzare un Bottino con la carta di credito o con un altro metodo di pagamento in una valuta diversa da quella della Casa d'aste, i fornitori di quei servizi di pagamento potrebbero addebitare una tariffa per il cambio di valuta o altre spese.
  4. 4. Mettere un Bottino all'asta.
    1. A. Per mettere un Bottino all'asta in una Casa d'aste, l'Utente deve prima comunicarci se vuole che l'eventuale ricavato venga accreditato sul suo saldo Battle.net, sul suo account PayPal o tramite qualsiasi altro fornitore di metodi di pagamento autorizzato (sempre che nella Casa d'aste che si sta utilizzando per mettere all'asta un Bottino ne venga data la possibilità). Se il Bottino viene messo all'asta nella Casa d'aste in rubli russi, il ricavato della vendita potrà essere accreditato soltanto sul Saldo Battle.net associato al proprio account Battle.net.
    2. B. Inoltre, l'Utente ha anche la possibilità di impostare il prezzo di partenza e un "Prezzo di acquisto" (nei limiti del massimo stabilito da Blizzard).
    3. C. Se il termine per l'asta scade senza un vincitore, il Bottino sarà trasferito nella scheda Completate della Casa d'aste.
    4. D. In ciascuna Casa d'aste è fissato un prezzo massimo per i Bottini, consultabile alla pagina http://eu.battle.net/support/it/article/5000050.
    5. E. Anche il numero massimo di vendite all'asta che è possibile effettuare contemporaneamente in ciascuna Casa d'aste è limitato ed è specificato alla pagina http://eu.battle.net/support/it/article/4800048.
    6. F. Dopo aver messo all'asta un Bottino, l'Utente può annullare l'asta solo durante la prima fase della procedura (d'ora in poi: "Periodo pre-asta"). Annullando l'asta durante il Periodo pre-asta, il Bottino sarà trasferito nella scheda Completate della Casa d'aste. Per saperne di più sulla durata del Periodo pre-asta, visitare la pagina http://eu.battle.net/support/it/article/5000050.
    7. G. I Bottini messi all'asta non possono essere utilizzati nel gioco fino alla conclusione dell'asta stessa.
    8. H. La somma massima che il Saldo Battle.net può contenere, sommando tutte le valute, è equivalente a 600 € (il "Limite massimo del Saldo Battle.net"). Nel caso in cui il ricavato di una vendita, al netto della commissione sulla transazione (così come definita nella Sezione 7A.), dovesse far superare il Limite massimo del Saldo Battle.net, per ricevere il pagamento bisognerà selezionare un altro account (per esempio, un account PayPal [o un altro fornitore di metodi di pagamento autorizzato]). Qualora l’Utente non selezioni un altro account o nella propria Regione non siano disponibili altri account, Blizzard procederà con l’annullamento dell'asta. Se l'utente mette all'asta il Bottino nella Casa d'aste in rubli, il ricavato di eventuali vendite sarà automaticamente accreditato sul Saldo Battle.net associato al proprio account Battle.net.
  5. 5. Fare offerte per un Bottino.
    1. A. Per fare un'offerta per un Bottino, è necessario:
      1. (i) offrire una somma almeno pari al prezzo iniziale o, se qualcuno ha già fatto un'offerta sul Bottino, rilanciare con un'offerta superiore di almeno il 5%. In alternativa, se disponibile, si può procedere all'acquisto immediato tramite l'opzione "Acquista"; e
      2. (ii) indicarci come si intende pagare per la licenza per utilizzare il Bottino (Saldo Battle.net, PayPal, carta di credito o altro metodo di pagamento autorizzato). Nota: l'utilizzo della carta di credito per fare offerte su un articolo può comportare da parte di Blizzard l'autorizzazione ad addebitare l'importo dell'offerta sulla carta di credito. Tuttavia, l'addebito avverrà solo se quella dell'Utente risulterà essere l'offerta vincente per quel particolare Bottino.
    2. B. Se il venditore del Bottino ha fissato un "Prezzo di acquisto", si può vincere l'asta automaticamente cliccando sul pulsante "Acquista" e selezionando un metodo di pagamento con il quale si dispongono fondi sufficienti per la transazione.
    3. C. Dopo che l’Utente avrà fatto un'offerta valida per un Bottino, l'offerta dell'Utente sarà valida finché l'Utente vince l'asta o qualcun altro supera l'offerta. Se qualcuno supera l'offerta dell'Utente, questa viene annullata, a meno che sia impostato il rilancio automatico dell’offerta (fino ad una cifra massima predeterminata). Qualora il Bottino interessi ancora l'Utente, questi dovrà rilanciare con una nuova offerta prima dello scadere dell'asta.
    4. D. Non è possibile rilanciare per i propri Bottini.
    5. E. Non è possibile annullare le proprie offerte. Blizzard può rifiutare o annullare qualsiasi offerta qualora abbia motivo di credere che l'Utente non sia in grado di pagare per il Bottino o prevenire abuso, frode o altro comportamento che non sia in conformità con queste CdU della Casa d'aste o altri termini applicabili all'uso della Casa d'aste.
  6. 6. Vincere un'asta.
    1. A. L'offerta diventa "offerta vincente" di un'asta, se
      1. (i) si offre l'equivalente del "Prezzo di acquisto" oppure
      2. (ii) allo scadere dell'asta, l'offerta dell’Utente per il Bottino è la più alta.
    2. B. B. Se l'offerta dell'Utente è quella vincente, Blizzard addebiterà il prezzo del Bottino tramite il metodo di pagamento che l'Utente ha specificato in precedenza. Se si è scelto di pagare il Bottino tramite PayPal, Blizzard invierà un SMS contenente un codice che l'Utente dovrà inserire nell'interfaccia della Casa d'aste per autorizzare il trasferimento della somma per l'acquisto del Bottino. Una volta inserito e inviato il codice, Blizzard eseguirà il trasferimento di denaro dall'account PayPal dell'Utente, completando l'acquisto della licenza per utilizzare quel Bottino.
    3. C. C. Se l'offerta dell'Utente è quella vincente, ma l'Utente non paga la somma necessaria per il Bottino, Blizzard può:
      1. (i) non inviare il Bottino all'acquirente, poiché la transazione tra il venditore e l'acquirente si conclude solo dopo il pagamento del prezzo di vendita (a Blizzard) da parte dell'acquirente;
      2. (ii) negare in futuro la possibilità di acquistare e vendere licenze per utilizzare Bottini in qualsiasi Casa d'aste, così come previsto dalla Sezione 12 di seguito; e/o
      3. (iii) comminare una qualsiasi sanzione tra quelle previste dalla Sezione 12 di seguito, fino a, nei casi più gravi di mancato pagamento, negare ogni altro privilegio concesso all'Utente da Blizzard in connessione con Diablo III e i servizi Battle.net.
    4. D. Ogni asta completata deve essere verificata da Blizzard. Una volta fatto ciò, Blizzard trasferirà la licenza per utilizzare quel Bottino dal venditore all'acquirente. Se la verifica da parte di Blizzard non va a buon fine, l'asta viene annullata e il Bottino torna nell'inventario di gioco del venditore.
    5. E. Il trasferimento dell'importo dell'"Offerta vincente" dell'asta, al netto della commissione sulla transazione (così come definita nella Sezione 7) e, se applicabile, la Commissione sul trasferimento (così come definita nella Sezione 7), sull'account stabilito dal venditore al momento della messa all'asta del Bottino avverrà entro cinque (5) giorni dal termine dell'asta e della verifica da parte di Blizzard. Se il venditore ha scelto di ricevere il ricavato dell'asta sul suo account PayPal, Blizzard invierà un'e-mail al venditore informandolo del trasferimento dell'importo sul suo account PayPal. Se il venditore ha scelto di ricevere la notifica tramite SMS, per informarlo dell'accredito dell'importo sul suo account PayPal, Blizzard gli invierà un SMS al cellulare.
  7. 7. Commissioni della Casa d'aste
    1. A. Commissione sulla transazione. Quando l'asta ha buon esito, cioè il Bottino viene venduto e l'asta è completata e verificata da Blizzard, dal prezzo di acquisto viene detratta una commissione sulla transazione ("Commissione sulla transazione") imposta sulla stessa. Per calcolare l'importo della Commissione sulla transazione, visitare la pagina http://eu.battle.net/support/it/article/4800048].
    2. B. Commissione sul trasferimento. Se il venditore ha scelto di ricevere il ricavato della vendita su account o con metodi diversi dal Saldo Battle.net, si vedrà addebitata una somma aggiuntiva ("Commissione sul trasferimento") che verrà anche detratta dal prezzo di acquisto. Per calcolare l'importo della Commissione sul trasferimento, visitare la pagina http://eu.battle.net/support/it/article/4800048]. Nota: per la Casa d'aste in rubli, non si applicano Commissioni sul trasferimento, poiché i ricavati delle vendite all'interno della Casa d'aste in rubli dovranno essere accreditati sul Saldo Battle.net.
    3. C. Le Commissioni sulla transazione e sul trasferimento sono da considerarsi comprensive di qualsiasi imposta sul valore aggiunto eventualmente applicabile.
    4. D. Spese ulteriori. Il fornitore del metodo di pagamento scelto dall'Utente potrebbe addebitare altre spese.
  8. 8. Metodi di pagamento accettati. Per sapere quali sono i metodi di pagamento accettati nelle Case d'aste, visitare la pagina http://eu.battle.net/support/it/article/5000050.
  9. 9. Niente rimborsi. Tutte le transazioni avvenute nelle case d'aste sono definitive. Non sono ammessi rimborsi, salvo in caso di garanzie irrinunciabili previste dalla legge.
  10. 10. Imposte. La responsabilità fiscale dell'utilizzo delle Case d'aste ricade sull'Utente. Ogni asta è soggetta a tutte le leggi e a tutti i regolamenti fiscali applicabili. Ai fini fiscali, il ricavato di una vendita all'asta può essere considerato un reddito. Per conoscere le proprie responsabilità fiscali in merito a queste transazioni, consigliamo di consultare un commercialista.
  11. 11. Limitazioni e condizioni d'uso.
    1. A. L'Utente accetta:
      1. (i) di usare la Casa d'aste a scopi esclusivamente personali;
      2. (ii) di accedere alla Casa d'aste solo con una versione autorizzata e non modificata di Diablo III;
      3. (iii) di accettare il rischio che se si vende un Bottino, l'importo della vincita potrebbe essere inferiore all'importo pagato in passato per acquistare lo stesso Bottino;
      4. (iv) di non violare alcuna legge o alcun regolamento applicabili tramite l'uso di Diablo III o della Casa d'aste;
      5. (v) di non connettersi e non usare la Casa d'aste in qualunque modo che non sia espressamente permesso dalle presenti CdU della Casa d'aste.
    2. B. L'Utente si asterrà da quanto segue:
      1. (i) ottenere o tentare di ottenere dati dalla Casa d'aste o da Diablo III utilizzando metodi non espressamente permessi da Blizzard;
      2. (ii) intercettare, esaminare o altrimenti monitorare le comunicazioni e i protocolli proprietari utilizzati da Diablo III o dalla Casa d'aste, usando, per esempio, strumenti d'analisi di rete, software packet sniffer o altri mezzi;
      3. (iii) utilizzare software di terzi per raccogliere dati da o tramite Diablo III o la Casa d'aste;
      4. (iv) utilizzare la Casa d'aste come forma di investimento finanziario; e
      5. (iv) utilizzare cheat, software automatici (bot), mod, hackeraggi o qualsiasi altro software di parti terze non autorizzato progettati per modificare o automatizzare qualsivoglia processo o funzione della Casa d'aste.
  12. 12. Sospensione e interruzione dell'accesso alla Casa d'aste.
    1. A. A. LA LICENZA DELL'UTENTE PER DIABLO III È LEGATA AL SUO ACCOUNT BATTLE.NET. SE L'UTENTE NON PROTEGGE LA RISERVATEZZA DEI DATI DI ACCESSO AL PROPRIO ACCOUNT BATTLE.NET SECONDO QUANTO STABILITO DA BLIZZARD A PROPRIA DISCREZIONE, PRIMA DI CONSENTIRE NUOVAMENTE L'ACCESSO ALLA CASA D'ASTE, BLIZZARD PUÒ RICHIEDERE L'ATTIVAZIONE DEL BLIZZARD AUTHENTICATOR SULL'ACCOUNT BATTLE.NET.
    2. B. IN CASO DI VIOLAZIONE DA PARTE DELL'UTENTE DELLE PRESENTI CDU DELLA CASA D'ASTE, DELL'ACCORDO DI LICENZA PER L'UTENTE FINALE DI DIABLO III O DELLE CDU DI BNET, BLIZZARD PUÒ SOSPENDERE, ANNULLARE O INTERROMPERE L'ACCESSO A QUALSIASI CASA D'ASTE, SPECIALMENTE SE L'UTENTE:
      1. (i) RILANCIA SUI BOTTINI CHE HA MESSO ALL'ASTA;
      2. (ii) NON PAGA I BOTTINI CHE SI È AGGIUDICATO;
      3. (iii) VIOLA LE PRESENTI CDU DELLA CASA D'ASTE, LE CDU DI BATTLE.NET, QUALSIASI ACCORDO DI LICENZA PER L'UTENTE FINALE DI BLIZZARD O QUALSIASI POLITICA DI BLIZZARD;
      4. (iv) SFRUTTA ERRORI DI PROGETTAZIONE DI DIABLO III O CARATTERISTICHE NON DOCUMENTATE, ERRORI IN UNA QUALSIASI CASA D'ASTE O BUG DI PROGRAMMAZIONE; O
      5. (v) VIOLA UNA LEGGE, UN REGOLAMENTO, UN'ORDINANZA O UN TRATTATO, METTENDO PER ESEMPIO IN ESSERE TRUFFE, RAGGIRI, RICICLAGGIO DI DENARO SPORCO, SCOMMESSE ILLEGALI.
    3. C. NEL CASO IN CUI L'UTENTE VINCA UN'ASTA E ACQUISTI DA UN ALTRO GIOCATORE UNA LICENZA PER UTILIZZARE IL BOTTINO, E IL PAGAMENTO DELL'UTENTE NON POSSA ESSERE ADDEBITATO SULLA CARTA DI CREDITO DELL'UTENTE O PER UN QUALSIASI MOTIVO SI VERIFICHI UN RIFIUTO DI ADDEBITO, BLIZZARD PUÒ SOSPENDERE, ANNULLARE O INTERROMPERE L'ACCESSO DELL'UTENTE A QUALSIASI CASA D'ASTE E/O DISABILITARE O ELIMINARE IL SUO ACCOUNT.
    4. In caso di violazioni di lieve entità, prima di risolvere l'accordo Blizzard notificherà un avviso di inadempienza. Se invece la condotta dell'Utente è assolutamente inaccettabile, e in particolare se essa mette a repentaglio l'esperienza degli altri utenti della Casa d'aste, Blizzard non sarà tenuta ad avvisarlo in alcun modo. Una condotta è considerata assolutamente inaccettabile in caso di grave violazione del CdU della Casa d’aste o di qualsiasi altro accordo, licenza o documento di condizioni d'uso di Blizzard accettati dall'Utente. Tra le violazioni gravi è compresa la violazione del precedente Articolo III. Inoltre, per il caso in cui Blizzard decida di risolvere il presente accordo per violazione di queste Condizioni d'uso, l'Utente riconosce e accetta che non gli spetti alcun rimborso delle eventuali somme versate sul suo account prima della risoluzione dell'accordo.
  13. 13. Sospensione o interruzione della Casa d'aste. Blizzard può, in qualsiasi momento, sospendere, annullare o interrompere il servizio della Casa d'aste per qualsiasi motivo. In tal caso, Blizzard notificherà la cessazione dell'elaborazione delle aste con un preavviso di almeno settantadue (72) ore.
  14. 14. Proprietà del Bottino. L'Utente accetta quanto segue:
    1. A. Blizzard è proprietaria o ha il diritto di usare qualunque Bottino, tutti i personaggi e il contenuto che compare in Diablo III;
    2. B. L'Utente non possiede alcun Bottino, personaggio o altro contenuto che compare in Diablo III e non ha alcun diritto o titolo ad alcun Bottino, salvo per la licenza a utilizzarlo concessagli da Blizzard all'interno del gioco e della Casa d'aste;
    3. C. Non gli è permesso vendere, scambiare o in qualsiasi modo trasferire Bottini, personaggi o altri contenuti di Diablo III al di fuori di Diablo III e della Casa d'aste.
  15. 15. Garanzie, responsabilità e indennizzi.
    1. A. SENZA CHE QUESTO LIMITI LA RESPONSABILITÀ DI BLIZZARD IN BASE ALLA SEZIONE 15.B. DI SEGUITO, LA CASA D'ASTE È FORNITA ALL'UTENTE "COSÌ COM'È" E "IN QUANTO DISPONIBILE" PER IL SUO UTILIZZO PERSONALE, SENZA ALCUNA GARANZIA DI ALCUN TIPO, ESPRESSA O IMPLICITA, COMPRESA, SENZA ALCUNA LIMITAZIONE, GARANZIA DI COMMERCIABILITÀ, ADEGUATEZZA A UN DETERMINATO SCOPO, TITOLO E NON VIOLAZIONE O QUALSIASI GARANZIA DERIVANTE DA TRATTATIVA O USO COMMERCIALE. BLIZZARD NEGA ESPRESSAMENTE QUALSIASI GARANZIA IN MERITO A:
      1. (i) LA POSSIBILITÀ, PER L'UTENTE, DI ACCEDERE A O UTILIZZARE QUALSIASI CASA D'ASTE NEI TEMPI E LUOGHI DESIDERATI;
      2. (ii) LA CONTINUITÀ E L'ASSENZA DI ERRORI NELLE OPERAZIONI DI QUALSIASI CASA D'ASTE;
      3. (iii) LA CORREZIONE DEGLI EVENTUALI DIFETTI DI UNA QUALSIASI DELLE CASE D'ASTE;
      4. (iv) L'ASSENZA DI VIRUS O DI ALTRE COMPONENTI DANNOSE NELLE CASE D'ASTE; O
      5. (v) LA CONTINUITÀ DELLA FORNITURA, DA PARTE DI BLIZZARD, DEL SERVIZIO DELLE CASE D'ASTE O DI QUALSIASI ASPETTO, CARATTERISTICA O FUNZIONE DI UNA QUALSIASI CASA D'ASTE.
    2. B. Blizzard può essere ritenuta responsabile solo se (a) ha posto intenzionalmente in essere una condotta dannosa; (b) è colpevole di colpa grave; (c) ha violato le norme applicabili sulla responsabilità sui prodotti previste dalla legge o (d) ha violato una garanzia che ha accettato. In base alla legge, Blizzard può essere ritenuta responsabile di danni derivati da lesioni alla vita, alla salute e all'integrità fisica. In tutti gli altri casi, Blizzard è responsabile per colpa lieve solo se ha violato un obbligo contrattuale "sostanziale". Con "sostanziale" si intende un obbligo essenziale per l'adempimento alle CdU della Casa d'aste, la cui violazione minerebbe lo scopo stesso delle CdU della Casa d'aste e sul cui adempimento si può fare ragionevole affidamento. In tali casi, la responsabilità di Blizzard sarà limitata ai danni tipici e prevedibili; in tutti gli altri casi, Blizzard non potrà essere ritenuta responsabile per colpa lieve.
    3. C. L'Utente accetta di indennizzare, difendere e manlevare Blizzard da qualsiasi rivendicazione, pretesa, richiesta di danni o altre perdite, incluse ragionevoli spese legali, presentate da parti terze a seguito di o derivanti dall'utilizzo da parte dell'Utente della Casa d'aste o da una qualsiasi violazione da parte dell'Utente delle CdU della Casa d'aste, dell'Accordo di licenza per l'Utente finale di Diablo III o delle CdU di BNET. Quanto appena detto non si applica se la violazione dei diritti altrui non può essere attribuita a una condotta intenzionale o colposa da parte dell'Utente.
  16. 16. Giurisdizione e foro competente.
    1. A. Le presenti CdU della Casa d'aste sono soggette e vanno interpretate in base alla legislazione francese, salvo conflitto tra ordinamenti e fatta salva la Convenzione ONU sui contratti di vendita internazionale di beni.
    2. B. Chi decide di accedere alla Casa d'aste da un territorio al di fuori dell'Europa lo fa di propria iniziativa ed è responsabile dell'adempimento alle leggi locali se e nei limiti in cui le leggi locali sono applicabili.
  17. 17. Generali.
    1. A. Modifiche.
      1. (i) Di tanto in tanto, Blizzard può cambiare, modificare o aggiornare le presenti CdU della Casa d'aste. Le CdU della Casa d'aste modificate varranno per ogni uso della Casa d'aste successivo alla modifica. È consigliabile consultare le CdU della Casa d'aste prima di ogni acquisto. Per facilitare la consultazione, con ogni modifica sarà cambiata anche la data relativa all'"ultimo aggiornamento", in capo al documento.
      2. (ii) A meno che non sia diversamente indicato, le modifiche valgono per l'utilizzo di tutte le Case d'aste a partire dalla data di entrata in vigore della modifica.
      3. (iii) L'utilizzo delle Case d'aste dopo l'entrata in vigore di una modifica vale come accettazione della modifica.
      4. (iv) L'Utente che non accetti una modifica o una qualsiasi condizione delle presenti CdU della Casa d'aste o di qualsiasi altra politica di Blizzard applicabile, dovrà astenersi dall'utilizzare la Casa d'aste.
    2. B. Cessione.
      1. (i) Blizzard può cedere il presente accordo sulle CdU della Casa d'aste, in tutto o in parte, a una qualsiasi persona fisica o giuridica, in qualsiasi momento, con o senza il consenso dell'Utente. Se l'Utente non accetta tale cessione, può interrompere in qualsiasi momento l'accesso alla Casa d'aste smettendo di utilizzarla.
      2. (ii) L'Utente non può cedere il presente accordo sulle CdU della Casa d'aste senza il previo consenso scritto di Blizzard. Le cessioni non autorizzate sono da considerarsi nulle.
    3. C. Controlli sulle esportazioni. I file, i programmi e tutti i codici informatici contenuti o utilizzati dalla Casa d'aste non possono essere riesportati, scaricati o altrimenti esportati in alcun paese nei riguardi del quale il governo statunitense stia adottando sanzioni economiche o a beneficio di un qualsiasi soggetto presente sulla lista degli "Specially Designated Nationals and Blocked Persons" redatta dal Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti o sulla "Denied Persons List" o "Entity List" del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. A Blizzard è fatto inoltre divieto di fornire a tali paesi e/o individui servizi che possano essere disponibili tramite la Casa d'aste. L'Utente dichiara e garantisce di non trovarsi in, essere sotto il controllo di tali paesi, né di esserne un cittadino o un residente, e di non essere presente su tali liste.
    4. D. Separabilità. Se una qualsiasi norma delle presenti CdU della Casa d'aste risulta essere invalida o inefficace, tale norma sarà eliminata, e ciò non inficerà la validità e l'efficacia del resto delle CdU della Casa d’aste.
    5. E. Spese legali. Nel caso in cui dovesse sorgere una disputa legale per iniziativa di una delle parti in merito alle presenti CdU della Casa d'aste, la parte vittoriosa avrà diritto a vedersi rimborsata di tutte le ragionevoli spese legali e di patrocinio sostenute per la disputa dalla parte soccombente.
    6. F. Nessuna rinuncia. L'impossibilità da parte di Blizzard di far rispettare una qualsiasi norma delle presenti CdU della Casa d'aste non potrà mai essere interpretata come una rinuncia, per il presente o per il futuro, all'applicazione della norma stessa, né potrà mai limitare il suo diritto a farla rispettare in futuro. La rinuncia espressa da parte di Blizzard in merito a qualsiasi norma, condizione o requisito previsti dalle CdU della Casa d'aste non costituisce una rinuncia all'obbligo dell'Utente di adempiere tale norma, condizione o requisito in futuro.
    7. G. Avvisi. Eventuali comunicazioni da parte dell'Utente in merito alle presenti CdU della Casa d'aste vanno inviate per iscritto a: Blizzard Entertainment SAS, 145 rue Yves Le Coz, 78000 Versailles, Francia Attn: Law Department.
    8. H. Rimedi equitativi. L'Utente riconosce che Blizzard subirebbe un danno irreparabile qualora i termini delle presenti CdU della Casa d'aste non venissero specificamente fatti rispettare, pertanto l'Utente accetta che Blizzard abbia diritto, senza vincolo, altra garanzia o prova di danni, ad appropriati rimedi equitativi rispetto alle violazioni da parte dell'Utente delle CdU della Casa d'aste, in aggiunta ad altre forme di tutela a cui Blizzard possa avere altrimenti diritto secondo le leggi applicabili.
    9. I. Forza maggiore. Blizzard non può essere ritenuta responsabile per ritardi o inadempimenti derivanti da cause al di fuori del suo ragionevole controllo, compresi, non in via limitativa, calamità, guerre, atti di terrorismo, rivolte, embarghi, atti di autorità civili o militari, incendi, inondazioni, incidenti, scioperi o carenza di infrastrutture nei trasporti, combustibile, energia, forza lavoro o materie prime.
    10. J. Intero accordo. Le presenti CdU delle Casa d'aste e i documenti in esse incorporate costituiscono l'intero accordo tra l'Utente e Blizzard in relazione all'utilizzo di qualsiasi Casa d'aste e sostituiscono ogni altra comunicazione, elettronica, scritta o orale, precedente o contemporanea, intercorsa tra l'Utente e Blizzard in relazione all'utilizzo di una qualsiasi Casa d'aste, fermo restando, tuttavia, che le CdU della Casa d'aste coesistono e non prevalgono sull'Accordo di licenza per l'Utente finale di Diablo III.